BonoMedico ItaliaMastoplastica additivaSport dopo l’aumento del seno

Sport dopo l’aumento del seno


Commento
Pubblicato in Mastoplastica additiva

Dopo un intervento di aumento del seno la paziente deve evitare movimenti che contraggono il muscolo pettorale per almeno tre settimane e dopo un mese è possibile riprendere gradualmente l’attività sportiva. Non è possibile riprendere con una routine di intenso esercizio fisico già dal primo giorno per evitare disagi.

sport dopo aumento del seno

Dopo un mese è possibile riprendere gradualmente l’attività sportiva

E’ necessario chiarire che durante il primo mese dopo l’intervento la paziente non può eseguire alcuna attività sportiva. Dopo tale periodo di tempo, a condizione che il processo di recupero sia stato corretto, è possibile praticare sport con un buon reggiseno sportivo. Per le donne sportive che esercitano sport intensamente può essere consigliabile immettere l’impianto sopra il muscolo pettorale dal momento che questo eviterà che le protesi si deformino o si spostino.

Esercizi di bodybuilding presentano eventuali problemi per l’intervento?

Quando la posizione della protesi è subghiandolare o sotto la fascia essa non pone alcun tipo di problema. La paziente sarà in grado di riprendere esercizi muscolari pettorali 30 giorni dopo l’aumento del seno. Tuttavia, nel caso in cui la protesi sia posizionata sotto il petto non si raccomanda di continuare esercizi di fitness intensi della zona toracica dopo l’operazione. Questa circostanza è molto importante che sia discussa con il chirurgo affinchè sia a conoscenza che la paziente svolge questa attività sportiva e consigli la migliore opzione al momento di scegliere la tecnica dell’intervento.

Se il processo di recupero è stato corretto, è possibile praticare sport con un buon reggiseno sportivo.

Raccomandazioni sullo sport

Corsa

Il paziente deve attendere almeno due mesi dopo l’intervento chirurgico per riprendere questo esercizio. Per eseguire esercizi che comportino un impatto diretto sul terreno come aerobica o step deve essere utilizzato in aggiunta un reggiseno sportivo, un top per garantire un maggiore sostegno.

Danza

sport dopo aumento del seno

Durante il primo mese dopo l’intervento la paziente non può eseguire alcuna attività sportiva

Dopo un mese, si può riniziare l’attività fisica della danza, sempre che sia graduale. E’ importante che le donne sappiano che le protesi al seno possono leggermente cambiare il centro di gravità della donna. Quindi, danze che prevedono giravolte possono richiedere un piccolo periodo di adattamento. Allo stesso modo, il potere di sollevare le braccia sarà condizionato da dove è stata eseguita l’incisione per cui sarà necessario più tempo quando la cicatrice è ascellare.

    Bodybuilding e fitness

    Le protesi submuscolari non sono adatte per le donne che praticano il culturismo o esercitano il muscolo pettorale, perché esercitare troppo quel muscolo potrebbe causare che la protesi o si sposti o salga, peggiorando l’aspetto estetico. A queste pazienti si raccomanda di posizionare la protesi nel piano subghiandolare o sotto la fascia. Con la protesi in questa posizione si può riprendere l’attività fisica del muscolo pettorale in quattro o cinque settimane. La paziente deve commentare con il chirurgo il suo desiderio di fare questo tipo di allenamenti per pianificare correttamente il ritorno a tale attività.

    Pilates e Yoga

    Sia Pilates che yoga si possono riprendere dopo un mese dall’intervento, tuttavia, la paziente deve essere cauta i primi giorni, negli esercizi in cui viene esercitato il seno.

    Immersione

    sport dopo aumento del seno

    La paziente sarà in grado di riprendere esercizi muscolari pettorali 30 giorni dopo l’aumento del seno

    Nel caso di questa disciplina, le pazienti operate per aumento del seno, possono tornare a immergersi senza problemi. È importante che la paziente sappia che la presenza di protesi mammarie può far variare la galleggiabilità, aspetto che dovrà essere preso in considerazione perché richiederà un piccolo periodo di adattamento.

    Stretching

    A volte è utile fare stretching passivi e attivi per ridurre la tensione nel muscolo pettorale o la fascia. La paziente potrà allungare il muscolo pettorale, a seconda del posizionamento della protesi, a partire da due settimane per  protesi subghiandolari, tre settimane per protesi subfasciali e quattro settimane per protesi sotto muscolari.

    Golf

    Ci vorrà una pausa di almeno 45 giorni per riprendere a giocare a golf, a causa dei movimenti delle braccia e la forza che implica il movimento con braccia e petto.

    Nuoto

    Si può nuotare dopo 45 giorni. A volte la zona della scollatura è ancora tesa e la paziente lo percepirà soprattutto quando nuoterà a rana. D’altra parte, quando la paziente ha cicatrici ascellari nuotare a dorso o a stile libero potrà sembrare fastidioso durante le prime settimane. A volte, i chirurghi plastici consigliano di non nuotare nelle piscine pubbliche fino a due mesi dopo l’intervento, per limitare il rischio di infezione della cicatrice. Allo stesso modo, la cicatrice sotto l’ascella richiede più tempo per il recupero quindi bisognerà aspettare più a lungo per tornare a nuotare.

    Dopo un mese, si può riniziare l’attività fisica della danza, sempre che sia graduale.

    Sport con la racchetta

    sport dopo aumento del seno

    Sia Pilates che yoga si possono riprendere dopo un mese dall’intervento

    Questi sport si riprenderanno dopo due mesi dall’intervento, anche se sono raccomandati esercizi pettorali di stretching prima e dopo la pratica sportiva.

    Sport di contatto

    Le donne possono praticare la boxe, karate o altri sport di contatto, dal momento che le protesi mammarie non saranno danneggiate da un colpo sul petto. Inoltre, non si possono nemmeno muovere. Per queste pratiche, è opportuno attendere almeno due mesi dopo l’intervento chirurgico.

    Sport d’elite

    Le donne che si impegnano in sport di elite dovrebbero discutere con il chirurgo plastico il possibile impatto che l’operazione può avere sullo sport di alto livello. A seconda della chirurgia, ci possono essere limitazioni di forza in alcuni movimenti.

    Qualunque sia il vostro sport, una conversazione con il chirurgo plastico sarà necessaria per eliminare tutti i dubbi circa la pratica di ogni sport, dopo l’aumento del seno. Il tempo per tornare a praticare sport e attività fisica dipende dalle caratteristiche dell’intervento e dal tipo di esercizio che la paziente vuole esercitare. È anche necessario che la paziente sia cosciente che la ripresa dello sport spesso è condizionata dal decorso postoperatorio del tessuto, e soprattutto dalla collocazione anatomica delle protesi mammarie. Gli impianti submuscolari richiedono più tempo di inattività, rispetto a quelli sotto fascia e subghiandolari.

    sport dopo aumento del seno

    Il tempo per tornare a praticare sport e attività fisica dipende dalle caratteristiche dell’intervento e dal tipo di esercizio che la paziente vuole esercitare

    Le raccomandazioni postoperatorie variano notevolmente a seconda del chirurgo plastico. Alcuni chirurghi, dopo l’intervento, tengono il petto bendato con un indumento di compressione per diversi giorni, limitando per due o tre settimane qualsiasi attività che coinvolge alzare le braccia sopra la testa. Ma questo non accade con i chirurghi che non fanno bendare il seno e permettono alle donne di alzare le braccia pochi giorni dopo l’intervento.

    Altri argomenti che possono interessarti:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *