BonoMedico ItaliaMastoplastica additivaDimensioni delle protesi mammarie

Dimensioni delle protesi mammarie


Commento
Pubblicato in Mastoplastica additiva

Aspetti per scegliere le dimensioni delle protesi

Le pazienti che decidono di aumentare il volume del seno spesso si chiedono quale sia il criterio migliore per scegliere le dimensioni delle protesi mammarie. Prima di prendere questa decisione bisogna tenere conto di tre aspetti principali: l’anatomia della paziente, le sue aspettative e le simulazioni.

Anatomia

dimensioni delle protesi mammarie

Le caratteristiche anatomiche di ogni paziente determinano il volume ottimale delle protesi

Lo stesso tipo di protesi può portare a risultati diversi sue due pazienti a causa delle loro differenze di peso, altezza, dimensioni del torace, pelle del seno e ghiandole mammarie. Le caratteristiche anatomiche di ogni paziente determinano il volume ottimale delle protesi mammarie, quel volume che permette di ottenere un risultato naturale e armonioso. Nel corso della visita preliminare il chirurgo prenderà le misure del torace, della base del seno e dello spessore del tessuto mammario (costituito da pelle, tessuto adiposo, tessuto sottocutaneo e ghiandole mammarie).

Lo stesso tipo di protesi può portare a risultati diversi sue due pazienti a causa delle loro differenze di peso, altezza, dimensioni del torace, pelle del seno e ghiandole mammarie.

Aspettative

Il primo obiettivo della chirurgia estetica è soddisfare i desideri della paziente. Molte donne hanno un’idea chiara di come vorrebbero il proprio seno in quanto a grandezza e forma, ma a volte è difficile comunicare verbalmente le proprie aspettative. Per questo motivo vengono mostrate alle pazienti foto di casi reali, affinché si riesca a concordare la forma e il volume ottimali delle protesi mammarie.

Simulatori di aumento del seno

dimensioni delle protesi mammarie

Il primo obiettivo della chirurgia estetica è soddisfare i desideri della paziente

Per aiutare nella scelta delle dimensioni si possono simulare i diversi risultati con protesi mammarie di grandezze diverse. Queste prove vengono fatte nel corso della visita medica e la paziente può apprezzare di fronte allo specchio l’effetto delle protesi sul proprio seno mediante uno speciale reggiseno imbottito. La paziente in questo modo si fa un’idea abbastanza veritiera di come sarà il risultato finale; potrà valutare le varie possibilità e fare la scelta corretta. In alcuni centri vengono eseguite misurazioni e simulazioni mediante applicativi informatici professionali che permettono a medico e paziente di visionare e valutare l’impianto più indicato. Questi programmi consentono di scegliere tra una vasta gamma di protesi mammarie.

Per aiutare nella scelta delle dimensioni si possono simulare i diversi risultati con protesi mammarie di grandezze diverse.

    Come scegliere la protesi più adatta al proprio seno

    La grandezza dell’impianto si sceglie accostando al seno protesi di vari volumi con l’aiuto di un reggiseno sportivo. È una prova importante e deve essere eseguita con una maglietta sottile e attillata. Con una maglia bianca il seno è più evidente, con una nera si nota meno. Si consiglia quindi alla paziente di portare con sé due maglie per vedere la differenza.

    dimensioni delle protesi mammarie

    La grandezza dell’impianto si sceglie accostando al seno protesi di vari volumi con l’aiuto di un reggiseno sportivo

    È sempre meglio, inoltre, farsi accompagnare da un familiare o un’amica per ricevere un consiglio ed essere sicure che il volume scelto sia adatto alla propria personalità. Quando la paziente reputa che la protesi sia da scartare perché non adatta a lei, il chirurgo deve aiutarla a spiegarne il motivo e quale risultato vorrebbe invece raggiungere. La decisione ultima, chiaramente, spetta alla paziente. Non è mai raccomandabile scegliere protesi troppo grandi perché, oltre a creare più problemi, offrono risultati poco naturali.

    Il volume di una protesi non deve mai essere più grande di quanto tollerato dalla paziente. Può invece capitare che il risultato finale deluda, perché non appena cessa l’infiammazione il seno appare leggermente più piccolo.

    Alcuni chirurghi in sala operatoria predispongono, oltre alle protesi scelte, una misura più grande e una più piccola, nel caso in cui la paziente cambi all’ultimo momento idea sul volume.

    Il seno deve raggiungere un volume tale da permettere alla donna lo svolgimento di una vita normale, senza compromettere le sue attività quotidiane.

    dimensioni delle protesi mammarie

    Il volume di una protesi non deve mai essere più grande di quanto tollerato dalla paziente

    Il seno deve raggiungere un volume tale da permettere alla donna lo svolgimento di una vita normale, senza compromettere le sue attività quotidiane. Impianti molto grandi possono essere apprezzati in alcune circostanze, ma in altre abbassano la qualità della vita, soprattutto quando non si desidera essere troppo appariscenti.

    Infine è importante sapere che le protesi molto grandi, esagerate, hanno un peso notevole e provocano la caduta del polo inferiore della mammella, creando un effetto antiestetico e anormale. Dopo una scelta del genere, spesso le pazienti necessitano di risistemare il seno mediante un nuovo intervento.

    Altri argomenti che possono interessarti:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *